VR TRAINING: il futuro della formazione aziendale è virtuale

Le aziende di ogni settore si trovano sotto la lente di ingrandimento in un mercato globale in cui prodotti e processi diventano rapidamente desueti. In un contesto odierno così liquido e volatile, i tempi di inattività e di fermo macchina si traducono in costi elevati e le conseguenze derivanti dagli errori umani possono essere irreversibili.


Con la tipica capacità di riprodurre situazioni di vita reale, come può la VR aiutare a motivare, ad ispirare e a potenziare la forza lavoro? Come si può sfruttare la Realtà Virtuale per creare team di lavoro più formati, più produttivi e più soddisfatti?


“Identificare gli obiettivi di business è il primo passo per fare in modo che il programma di formazione abbia successo. La domanda a cui qualsiasi leader in ambito HR dovrebbe rispondere non riguarda esclusivamente il tipo di tecnologia da implementare ma soprattutto come la tecnologia può essere utilizzata per alimentare il coinvolgimento del personale rendendolo più consapevole del proprio ruolo all’interno dell’organizzazione.”

Federico Guidi - CEO Realmore


Molte figure HR riferiscono come la formazione in Realtà Virtuale renda il personale più stimolato e coinvolto nell’affrontare il proprio lavoro ma non solo, anche più sicuro delle competenze acquisite. Apprendere il mestiere attraverso informazioni e contenuti significativi e pertinenti aumenta infatti la produttività e l’efficienza nello svolgimento di qualsivoglia mansione.


In ambito produttivo, i tecnici sul campo si trovano spesso a dover affrontare situazioni complesse in cui devono confrontarsi con una procedura sconosciuta. Uno scenario, questo, che generalmente viene risolto inviando sul posto risorse qualificate per la risoluzione del problema. Un’azione del genere risulta essere estremamente dispendiosa in termini di tempi e di costi, e quindi inefficiente. Raggiungere l’eccellenza operativa è invece un obbligo per tutte le aziende che si pongono come obiettivo la crescita.


Come possono le aziende ottenere un continuo trasferimento ed allineamento di conoscenze a livello globale riducendo al minimo le criticità nelle linee di produzione?

Scalabilità vs efficacia: una scelta di leadership.


Allineare le competenze su scala planetaria riducendo i costi implica un ripensamento a monte dei tradizionali metodi di formazione della forza lavoro. Gli strumenti di training tradizionali hanno sempre richiesto un attento equilibrio tra scalabilità ed efficacia. I convenzionali manuali cartacei ed i video statici sono altamente scalabili ma risultano poco efficaci, mentre la formazione nella postazione di lavoro ed il tutoraggio one to one è estremamente efficace ma poco scalabile poiché richiede un approccio di tipo individuale.


Se da un lato il training nella postazione di lavoro è da sempre considerato il migliore metodo per apprendere la pratica, questa prassi aziendale può però tradursi in un elevato rischio per gli apprendisti alle prime armi ed in costi ingenti per l’organizzazione. Simulare nella realtà procedure complesse implica il dispiegamento di risorse umane più esperte sottratte ai loro ruoli, situazione che genera l’interruzione del business a causa dell’utilizzo di macchinari e di postazioni di lavoro nei momenti dedicati alla formazione. Mentre i contenuti multimediali quali manuali cartacei e video, pur essendo facilmente accessibili e distribuibili su scala globale, non sono in grado di trasmettere a pieno la praticità di mestieri che richiedono alti livelli di dettaglio, di precisione e di specializzazione.


Entrambi i sistemi mancano rispettivamente in scalabilità e in efficacia. I leader si trovano oggi a dover valutare il migliore investimento in termini di costi-benefici, ma spesso non sono in grado di individuare gli strumenti capaci di conciliare la necessità dell’azienda di garantire un continuo trasferimento ed allineamento di conoscenza con l’esigenza di formare in modo adeguato ed efficace il personale su scala globale.

Virtual Engagement, verso nuovi modelli di coinvolgimento del personale.


In un contesto lavorativo odierno in continuo cambiamento, numerose organizzazioni dispongono di forza lavoro multigenerazionale che abbraccia fino a quattro generazioni cresciute in momenti storici e contesti sociali differenti, e per questo caratterizzati da un’ampia varietà di stili di pensiero ed aspettative differenti in termini di apprendimento.


Nonostante la Gen X ed i Baby Boomer costituiscano oggi la parte più cospicua della forza lavoro, riuscire ad attirare l’interesse delle nuove generazioni di lavoratori sta assumendo contorni sempre più competitivi. E mentre i leader delle risorse umane si trovano a dover comprendere in che termini supportare e sostenere i dipendenti presenti, investire in formazione, sviluppo ed opportunità di crescita non è mai stato così urgente.


La sfida decisiva si gioca oggi sul terreno dell’esperienza: la capacità dell’azienda di coinvolgere il personale, mettendolo nelle condizioni di raccogliere tutte i dati e le informazioni necessarie per svolgere al meglio il proprio lavoro, è fondamentale per riuscire a trattenere nel tempo i migliori talenti. Creare adeguati contesti di sviluppo ponendo le persone nelle condizioni di rispettare gli obiettivi di crescita richiede la capacità di combinare piani formativi standard e programmi personalizzati per raggiungere autonomia e padronanza nella mansione. In particolare, le mansioni in ambito produttivo necessitano di un bilanciamento tra efficienza e sicurezza e, di conseguenza, la formazione dei lavoratori all’interno dell’organizzazione dovrebbe riflettere anche questo importante aspetto.


Nel caso della Realtà Virtuale e della soluzione che in Realmore definiamo VR Training, l’operatore impara facendo pratica virtualmente anziché guardando video o immagini statiche. Diversamente dagli strumenti di formazione tradizionali, la VR consente agli apprendisti di “toccare con mano” i risvolti pratici del proprio lavoro. Ciò implica un impegno più profondo e ripetuto nel tempo considerando come la Realtà Virtuale sia in grado di catturare l’attenzione grazie ai continui stimoli ed interazioni sperimentabili all’interno dell’ambiente simulato.


Nel campo delle neuroscienze è stato comprovato come il cervello recepisca le esperienze di Realtà Virtuale esattamente come recepirebbe le esperienze nella postazione di lavoro; ci troviamo nel campo dell’apprendimento comportamentale. È possibile eseguire un’attenta analisi funzionale del comportamento, acquisendo descrizioni dettagliate dei comportamenti, degli stimoli e delle criticità operative intervenuti nel corso della simulazione.


Le interazioni virtuali emulano esattamente il mondo reale per attivare le stesse aree cerebrali del cervello garantendo un’efficacia superiore rispetto alle ordinarie pratiche di formazione in aula. Gli utenti prendono decisioni e tali decisioni si riverberano direttamente sull’esperienza senza nessun tipo di pericolo o conseguenze dirette derivanti da eventuali errori procedurali. La sicurezza costituisce infatti un aspetto chiave che ogni leader HR deve tenere in considerazione nella valutazione degli strumenti più adeguati ad addestrare nuova forza lavoro.


L’impatto che la tecnologia può avere in questo ambito, vuoi in termini di coinvolgimento e fidelizzazione, vuoi in termini di acquisizione e di mantenimento nel tempo delle competenze, dimostra come le esperienze VR possano aiutare in modo consistente i dipendenti ad acquisire una migliore consapevolezza delle proprie mansioni e del proprio ruolo all’interno dell’organizzazione per prepararsi a gestire in sicurezza ogni procedura anche nella postazione di lavoro.


Preferireste che i dipendenti commettessero un errore all’interno di una simulazione o nel contesto di un impianto produttivo?

Transizione verso il “new normal” in ambito formazione.


Ed è proprio in questa ottica che la Realtà Virtuale può fare la differenza. La sua natura intrinseca, basata sull’immersione in ambienti totalmente artificiali ricreati al computer, trasforma radicalmente il modo in cui viene percepito il mondo.


Qualsiasi situazione lavorativa può essere simulata al computer e sperimentata in modo fedele alla realtà: da scenari complessi come il montaggio o la manutenzione di macchinari, alle procedure di sicurezza relativa alla presa in carico di segnalazioni di guasti ad impianti, ai servizi di cassa o di help desk. Tali ambientazioni sono progettate nei minimi dettagli per aiutare la forza lavoro a formarsi nell’ambito delle procedure di produzione, di assistenza, di manutenzione e di customer care.


Una volta indossato il visore, l’utente può osservare intorno a sé ed interagire a 360° con l’ambiente circostante come se stesse vivendo l’esperienza nel contesto reale; ciò che l’utente vive è un’immersione completa, il che rende la Realtà Virtuale un efficace metodo di apprendimento. La tecnologia consente ai lavoratori di esercitarsi su richiesta ovunque ed in qualunque momento su scala planetaria rendendo di fatto obsoleti gli attuali modelli di riferimento.


L'apprendimento immersivo attraverso la Realtà Virtuale dimostra come vi sia un nuovo modo per gestire la complessità della sfida: un innovativo modello che non costringe i leader HR a dover scegliere tra apprendimento scalabile ed apprendimento efficace. Il VR Training fornisce infatti un metodo per allineare le competenze della forza lavoro a livello globale senza dover impegnare formatori o lavoratori esperti ed evitando di fermare macchinari con conseguenti cali di produzione pianificati e rallentamenti nei tempi di consegna.


La ripetizione su richiesta e potenzialmente infinita di scenari lavorativi consente al nuovo personale di apprendere più velocemente, alle figure più esperte di consolidare le competenze già acquisite e all’azienda di standardizzare la formazione nel mondo.


Questi end benefit delle soluzioni di VR Training spianano la strada verso il “new normal” in ambito formativo. Numerose aziende stanno investendo nella VR come strumento supplementare per la formazione aziendale.

Gli argomenti a favore dell’adozione della Realtà Virtuale sono piuttosto evidenti: con essa è possibile mantenere alto il livello di coinvolgimento allineando le prestazioni con gli obiettivi strategici dell’azienda e formando il personale su scala globale in modo sicuro ed efficace.


Nonostante l’investimento iniziale sull’acquisto dell’hardware possa oggi costituire una barriera all’entrata per diverse aziende, la democratizzazione della tecnologia assumerà vesti sempre più definite nei prossimi anni e la formazione in VR diventerà un luogo comune in ogni realtà aziendale.

Un case study di successo da un’azienda FORTUNE 500.


ABB, leader globale della robotica, dell'energia, delle apparecchiature elettriche pesanti e della tecnologia di automazione, intendeva ricreare nel dettaglio tutte le sequenze di montaggio dei quadri per la distribuzione primaria di energia per aiutare gli operatori ad apprendere più velocemente la pratica e a consolidare nel tempo le proprie competenze.


Realmore ha sviluppato una soluzione di VR Training per aiutare ABB ad accelerare la curva di apprendimento degli operatori e a raggiungere nuovi livelli di efficienza operativa.


“In un momento particolare come questo che stiamo vivendo, avere a disposizione questi strumenti ci permette di essere molto vicini ai nostri clienti, molto di più di quanto magari avremmo fatto in passato anche in presenza fisica. La Realtà Virtuale che abbiamo implementato con il supporto di Realmore ci permette di rendere fruibile qualcosa che prima non lo era: la formazione dei nostri clienti e dei nostri operatori è diventata più semplice con uno strumento che di fatto non ha implicazioni negative in ambito di sicurezza”.

Silverio Taglione - Quality & Continuous Improvement Manager ABB

Realmore Srl

Augmented & Virtual Reality

Realmore Milano

Corso Sempione 30

20154 Milano

Italia


Contacts

E. info@realmore.net

T. +39 02 36589575

Realmore Barcellona

Ronda Sant Pere 39

08010 Barcellona

Spain


Contacts

E. info@realmore.net

T. +34 932 508 082


Realmore Hong Kong

Suites 801 & 806, Singga

Commercial Centre 144 - 151

Connaught Road West

Sai Wan, Hong Kong


Contacts

E. info@realmore.net




Clients

Soluzioni

Cosa facciamo

VR headset & glasses


-
info@realmore.net