AR CLOUD: il “mondo specchio” che trasforma la realtà

In un contesto globale sempre più connesso in cui i paradigmi di mercato mutano alla velocità della luce ed in cui le nuove logiche digitali promettono di trasformare la quotidianità come oggi la conosciamo, mondo fisico e virtuale sono destinati a raggiungere la massima convergenza.


Si sente spesso parlare di medici che sperimentano ologrammi 3D dell’anatomia umana in sala chirurgica operando in tempo reale sul paziente. Di forza lavoro nei contesti produttivi che interagisce con gli oggetti fisici catalogati digitalmente, mentre i sensori e gli attuatori connessi via internet controllano i macchinari attraverso l’IoT e la Realtà Aumentata arricchisce il mondo fisico di informazioni contestuali, significative e pertinenti. Di città intelligenti governate da infrastrutture tecnologiche che impattano in ogni aspetto della nostra vita. Tuttavia, la sensazione è che la strada da percorrere sia ancora lunga.


Tutto ciò sarà peraltro reso possibile grazie alla combinazione di tre grandi fattori: la connettività, la capacità computazionale di analizzare ed elaborare i dati ed il Cloud per immagazzinare, memorizzare ed organizzare la vastità di informazioni in modo sostanzialmente infinito.


Il 5G andrà infatti a potenziare la leva della connettività e si annuncia come uno dei grandi catalizzatori della quarta rivoluzione industriale, Industry 4.0 che fonda le proprie radici nell’idea che qualsiasi dispositivo sia connesso tramite una rete di sensori, quindi monitorabile e controllabile da remoto. Da qui nasce il concetto di digital twin quale replica virtuale di sistemi fisici continuamente alimentato da dati in tempo reale.


Questa grande mole di dati avrà la necessità di essere immagazzinata per essere elaborata in tempo reale e, in questo senso, il cloud sarà determinante per la futura fruizione di una molteplicità di esperienze. Ogni luogo potrà infatti diventare un’opportunità unica per far interagire mondo fisico e mondo digitale; grazie alla potenza del cloud e all’integrazione dell’Artificial Intelligence (AI) sarà possibile immagazzinare, catturare ed interpretare una miriade di informazioni del mondo reale personalizzando l’esperienza come mai prima d’ora. A valle, ma di fondamentale importanza per creare estensioni sensoriali visive-uditive fruibili dall’utente in tempo reale, troviamo la Realtà Aumentata, una tecnologia capace di arricchire l’ambiente che ci circonda di contenuti e di funzionalità significative e pertinenti al contesto di riferimento che si sta vivendo.

Che cosa si intende per AR CLOUD?


L’AR Cloud così come definita dal fondatore di AWE, Ori Inbar, non è altro che “la copia digitale 3D persistente del mondo reale che consente la condivisione di esperienze AR tra più utenti e dispositivi”. In un futuro in cui ogni oggetto fisico avrà una propria copia virtuale, l'informazione digitale esisterà nello spazio, integrata ed inseparabile dal mondo fisico. La nuvola di Realtà Aumentata non sarà altro che lo specchio in 3D del mondo reale, una mappa spaziale persistente continuamente alimentata dai dati che diventerà elemento chiave della società connessa, contribuendo a formare un nuovo ecosistema digitale che spalancherà le porte ad una enorme varietà di servizi integrati in svariati settori della data economy: manifattura, industria, trasporti, energia, sanità e benessere, agricoltura, alimentari, media&entertainment.

AR CLOUD: uno sguardo verso il futuro


La copia digitale del mondo reale sarà accessibile da qualsiasi utente, da qualsiasi dispositivo, da qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento. Si prevede che in futuro la nuvola AR giocherà un ruolo fondamentale nel modo in cui le persone interagiranno tra di loro e con i sistemi e fenomeni complessi che oggigiorno governano il mondo, ma anche nel modo in cui cercheranno ed acquisiranno le informazioni di cui hanno bisogno nei più svariati contesti. Allo stesso tempo, trasformerà il modo in cui le aziende interagiscono e comunicano con i clienti e i dipendenti sia in forma fisica che in forma digitale.


Questa visione sarà realizzata attraverso lo sviluppo e la combinazione delle tecnologie che oggi si contendono gli scenari presenti e che governeranno i nuovi contesti del futuro, tra cui la rete avanzata 5G, la geolocalizzazione, la realtà aumentata e la realtà virtuale (AR/VR), la sensoristica IoT, la blockchain e l'intelligenza artificiale. Si può stimare che la realizzazione di un mondo digitale sovrapposto al mondo fisico che comunemente abitiamo potrebbe essere distante 5-10 anni, mentre le attuali applicazioni che vedono come protagoniste queste tecnologie stanno creando uno straordinario valore e portando un significativo vantaggio competitivo alle aziende visionarie che stanno investendo su di esse su scala globale.


L'AR Cloud è destinato a diventare uno strato parallelo alle nostre vite che promette di estendere la realtà come oggi si è soliti intenderla, in un futuro in cui esisteranno mappe di spazi fisici e gemelli digitali di tutto ciò che ci circonda: città, segnaletica stradale, negozi, spazi pubblici. Nuove interazioni e nuove transizioni prenderanno forma, in un mondo connesso e ricco di informazioni che fino a ieri sembravano inaccessibili. Come tali informazioni si muoveranno nello spazio e verranno scambiate e condivise tra persone, sistemi e processi dando vita a nuove esperienze lo scopriremo nel prossimo avvenire. Ciò che sembra oramai sicuro è che la realtà si fonderà con l’universo digitale in un mondo in cui l’AR Cloud darà accesso ad una nuova dimensione informativa ed esperienziale.

Realmore Srl

Augmented & Virtual Reality

Realmore Milano

Corso Sempione 30

20154 Milano

Italia


Contacts

E. info@realmore.net

T. +39 02 36589575

Realmore Barcellona

Ronda Sant Pere 39

08010 Barcellona

Spain


Contacts

E. info@realmore.net

T. +34 932 508 082


Realmore Hong Kong

Suites 801 & 806, Singga

Commercial Centre 144 - 151

Connaught Road West

Sai Wan, Hong Kong


Contacts

E. info@realmore.net




Clients

Soluzioni

Cosa facciamo

VR headset & glasses


-
info@realmore.net