Moda, Gaming & Virtual Showroom

Virtual Showroom firmato BALENCIAGA: “Afterworld: The Age Of Tomorrow”.


Balenciaga, nota boutique di moda fondata nel 1917 dal designer spagnolo Cristóbal Balenciaga,ha abbracciato in pieno i nuovi trend tecnologici del momento presentando virtualmente l’ultimacollezione autunno-inverno 2021 e volgendo lo sguardo verso il presente digitale grazie ad unvideogioco ambientato nella New York futuristica del 2031. Se le ambientazioni all'interno del videogame possonoalla prima vista sembrare decadenti e apocalittiche, in realtà lo spaccato del mondo che la casa dimoda intende mostrare al pubblico prende le distanze da una visione distopica per abbracciare ungraduale ritorno a contesti in cui natura ed essere umano dialogano in armonia.


Il videogioco immersivo ambientato nella famosa città statunitense inizia in un negozio Balenciaga:una volta selezionato l’avatar antropomorfo, l’utente si immerge in un mondo fantascientifico trapaesaggi naturali, foreste incantate e città tecnologiche deserte.


Con questo progetto Balenciaga non ha inteso esclusivamente dare visibilità alle nuove collezioni;come si evince dalla scelta dell’environment e dalla proposta votata al green, essa intendesensibilizzare il pubblico su argomenti di interesse globale quali riduzione degli sprechi,salvaguardia del pianeta e sostenibilità ambientale. Poiché è spesso alta la barriera nellacomprensione della reale connessione tra le azioni individuali e le conseguenze delle sceltequotidiane sull'ambiente, la casa di moda ha illuminato la strada del pubblico sfruttando il poteredel VR Storytelling educativo per superare le barriere sociali che trattengono le persone dallacomprensione del ruolo cruciale che rivestono quando si parla di cambiamento climatico. Dalle Tshirtdivulgative che mettono in primo piano la circolarità della moda, agli occhiali da sole rivestitiin faux fur sostenibile, fino ai tessuti riciclabili.

Virtual Showroom che comunica alle nuove generazioni diconsumatori.


Oggi le logiche sociali e le abitudini di acquisto mutano alla velocità della luce mentrel’evoluzione delle esperienze virtuali sta rapidamente accelerando. Il caso Balenciaga è un chiarosegnale di come la contaminazione tra il mondo fashion, il settore del Gaming e latecnologia di Realtà Virtuale sia sempre di più il “new normal” della comunicazione per molte fashion house di abbigliamento. L’esigenza di parlare lo stesso linguaggio delle nuove generazioni risultafondamentale per riuscire a guadagnarsi l’attenzione e la fiducia dei consumatori abituati adialogare con le tecnologie ed in sintonia con i recenti modelli di riferimento “senza spazio etempo” vissuti all’interno dei contesti virtuali cui sono soliti relazionarsi.


Il settore del Fashion è oggi costellato dalla presenza di una miriade di brand, gli stimoli per iconsumatori sono altissimi e la capacità di differenziarsi nell’offerta dei servizi deve essere messain primo piano nell’agenda di ogni brand per rimanere competitivi in un contesto fashion in rapidaevoluzione. Le case di moda hanno l’esigenza di rii-immaginare i tradizionali approcci allapresentazione delle collezioni e dei capi di abbigliamento per riuscire a soddisfare un clientesempre più abituato ad interagire con servizi digitali e mondi virtuali, e più che mai pronto adabbracciare i nuovi paradigmi di acquisto online.

Virtual Showroom come nuovo servizio digitale rivolto ai buyer.


Non solo i consumatori, anche i buyer possono essere destinatari dei nuovi scenari virtualirealizzati dai brand di moda, scenari che si traducono in Virtual Showroom interattivi e fortementeesperienziali capaci di raggiungere l’altra parte del globo senza la necessità di spostarsi a distanzaper mostrare dal vivo le nuove collezioni, superando la logica della visualizzazionestatica in digitale dei capi di abbigliamento.


I buyer sono chiamati a visionare i campionari e a selezionare i capi diabbigliamento tenendo in considerazione le esigenze della clientela e le caratteristiche uniche deimercati di riferimento. Se fino a ieri il trade off dei buyer veniva gestito all’interno dello showroomo nei punti vendita all’ingrosso delle case di moda, oggi è possibile spostare l’esperienza all’internodello showroom virtuale.


Navigare il Virtual Showroom in modo dinamico offre ai buyer un’esperienza immersiva divisualizzazione delle nuove collezioni naturale e fedele alla realtà. Essi possono osservare i capi diabbigliamento nei minimi dettagli, esplorare ed interagire con le nuove collezioni, accedere alleinformazioni relative, per esempio, al design dei tessuti e alla costruzione sartoriale, selezionare iprodotti ed accedere alla wishlist per gestire all’interno dell’applicazione l’ordine effettuato.


Il Virtual Showroom così come sviluppato da Balenciaga è in grado di abbracciare i nuovi trendtecnologici di mercato per consegnare Branded Content significativi e rilevanti alle nuove generazioni eservizi altamente innovativi all’intero ecosistema di buyer e re-seller della casa di moda, a livellolocale e globale.

In Realmore realizziamo soluzioni di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale per aiutare i brand a coinvolgere, ad ispirare e a divertire i clienti attraverso esperienze digitali immersive ed emozionali con l'obiettivo di lasciare un'impronta rilevante e positiva ad ogni passaggio.

Realmore Srl

Augmented & Virtual Reality

Realmore Milano

Corso Sempione 30

20154 Milano

Italia


Contacts

E. info@realmore.net

T. +39 02 36589575

Realmore Barcellona

Pere IV 51 

08018 Barcelona

Spain


Contacts

E. info@realmore.net

T. +34 932 508 082


Realmore Hong Kong

Suites 801 & 806, Singga

Commercial Centre 144 - 151

Connaught Road West

Sai Wan, Hong Kong


Contacts

E. info@realmore.net




Clients

Solutions

Approach

VR headset & glasses


-
info@realmore.net